Edda Folino | Fisioterapista

Buongiorno,
personal trainer taranto |logo aifiSono Edda Folino e ho conseguito il Diploma Universitario di Fisioterapista nel 2003, presso l’ Università degli Studi di Bari. Come la maggior parte di voi, sono anch’io un’ amante dello sport e questo, unito all’ inclinazione di manipolare, massaggiare, curare e correggere che ho avuto fin da bambina, mi ha portato ad entrare nel mondo meraviglioso della fisioterapia e a cercare ogni giorno strumenti, tecniche e metodiche per risolvere problemi muscolari, articolari e posturali.
Inutile dirvi che non esiste una soluzione “assoluta” per ogni problema ma in linea generale il nostro corpo è davvero una ” macchina perfetta” e quindi ogni dolore, tensione o gonfiore non va mai sottovalutato o peggio trascurato.
Di solito, chi fa sport abitualmente va più spesso incontro a problemi tendinei, muscolari o articolari dovuti all’ iper-uso, cioè alla ripetitività del gesto atletico, mentre chi vi si approccia per la prima volta o in modo incostante, rischia di incorrere in errori posturali, accumulo di acido lattico o peggio lesioni, dovuti al fatto che il nostro corpo non è “pronto” a quello stress fisico.
E’ importante seguire i tre step fondamentali:

  • RISCALDAMENTO
  • ATTIVITA’ FISICA
  • STRETCHING( ne esiste uno specifico per ogni sport, legato ovviamente ai gruppi muscolari coinvolti)

che lo sportivo segue abitualmente e il principiante imparerà grazie al suo personal trainer… per tutti gli altri problemi posso provare ad aiutarvi io.

Scrivete qui i vostri dubbi e le vostre domande e, nel frattempo,

Buon allenamento a tutti

4 pensieri riguardo “Edda Folino | Fisioterapista”

  1. Salve Dott.ssa,
    sono un giocatore amatoriale di Tennis e, da qualche tempo, soffro di un fastidio alla spalla destra, come una specie di infiammazione. Esiste un modo per “recuperare” senza dover interrompere necessariamente l’attività sportiva?

    Un saluto

    1. Salve, se il fastidio è presente solo durante l’attività sportiva e cessa col riposo, è sufficiente fare prima un buon riscaldamento e dopo stretching e applicazioni di ghiaccio per 10/15 minuti. Se persiste anche a riposo è necessario approfondire con un’ecografia ed eventuale fisioterapia.

  2. Salve dott.ssa
    È da tempo ormai che soffro di un dolore all avambraccio ( causa trazioni alla sbarra). Penso si tratti di epicondilite laterale. Ho fatto crio. . Laser. .tecar ma. ….il dolore persiste. Un consiglio? !!

    1. Salve Americo,la terapia effettuata è giusta( il laser meglio se uno yag),e va eseguita astenendosi dall’ attività sportiva ed associata ad un lavoro manuale e di stretching. Se, nonostante questo il dolore persiste, sì può ricorrere al trattamento tramite onde d’ urto o, in ultima analisi ad infiltrazioni di cortisonici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *